Progetto Bordignon a Curitiba

Nel panorama architettonico brasiliano, figlio dei grandi maestri come Niemeyer e Mendes da Rocha e tutt’ora molto legato alla loro influenza sul plasticismo delle forme, l’architettura sostenibile stenta a decollare anche perché spesso legata ad una, sbagliata, concezione elitaria della stessa.

Esercizi di sostenibilità nel paese sudamericano negli ultimi anni hanno visto perlopiù cimentarsi gli studi più importanti su temi molto complessi e solo nel 2007 si è giunti alla fondazione del Consiglio Brasiliano per le Costruzioni Sostenibili (www.cbcs.org.br).

All’interno di questo contesto il progetto “Bordignon” ha previsto l’edificazione di due unità a uso abitativo, all’interno di un complesso residenziale a Pinhais, nell’area metropolitana di Curitiba, una metropoli da sempre all’avanguardia sul tema della sostenibilità localizzata nel sud del Brasile.



Ciascuna abitazione si sviluppa su due livelli, al piano terra si trovano gli ambienti dedicati alla zona giorno e al primo piano quelli della zona notte. La sua distribuzione in pianta, studiata su principi bioclimatici, è tale da favorire la ventilazione naturale incrociata ed un adeguato ombreggiamento delle aperture.



La copertura verde oltre che favorire il microclima all’interno dell’abitazione, funziona come vasca per l’accumulo delle acque piovane che verranno riutilizzate per scarichi dei bagni e nella irrigazione del giardino.

Il budget limitato per contenere i costi ha inoltre portato l’edificio progettato dal giovane studio di Bologna Bcubo architetti (www.bcuboarchitetti.com) a porsi intelligentemente dalla parte dell’ambiente sfruttando risorse che dimostrano tutte le potenzialità del riciclo di alcuni materiali come per esempio il materassino utilizzato come isolante acustico tra le due unità, ottenuto dal riciclo delle gomme dei camion.



Persino le tegole della copertura in falda, realizzate con materiale ottenuto dal riciclo dei contenitori di dentifricio, presentano le prestazioni adeguate per isolamento termico: un espediente a bassissimo costo ma al contempo a buona resa, dimostrazione del fatto che sostenibilità significa anche realizzare edifici  economici alla portata di tutti sfruttando risorse inaspettate che spesso sono a disposizione sotto i nostri occhi.

CREDITI

Localizzaione: Curitiba, Brasile

Progettisti: Studio Bcubo architetti – Arch. Ana Bigarella

Strutture: Ing. Marcio Conti

Realizzazione: 2009-2010

Costo di ogni unità: 208.000 Reais (90.000 Euro)

Postato nella categoria: Architettura e sostenibilità.

2 Risposta a Progetto Bordignon a Curitiba

  1. ing. Alfonso Zandi scrive:

    Molto interessante.
    Particolarmente l’uso di materiali riciclati.

    • Carlo Fratello scrive:

      Si Ingegnere condivido, l’utilizzo di materiali che altrimenti andrebbero smaltiti ottimizza le risorse e abbatte i costi di costruzione. Un esempio da seguire a mio avviso!


Reply

( Cancella )